SORBETTO MANDARINO E MARASCHINO

sorbetto mandarino liquore ricetta artigianale fine pasto fatto casaDifficoltà: bassa
Costo: basso

Tempi di preparazione: 20 minuti

Mercoledì, 18 Dicembre 2013

..siamo sotto le feste, e troviamo in ogni angolo del super il sorbetto già pronto e confezionato!
Eccovi invece la mia sfida: resistete all’acquisto!!!
In pochi minuti potete realizzare un ottimo sorbetto fatto in casa, con la frutta fresca, da riporre nel congelatore, ed estrarre poco tempo prima di servire gli ospiti.
Avete il successo assicurato dal punto di vista del piacere, perchè è più buono, ma anche della salute, perchè parliamo di un prodotto artigianale. Con in più la soddisfazione di dire “l’ho fatto io”. 
Seguitemi e lo realizziamo in poche semplici mosse.

Procuratevi:

  • 1 kg e 200 gr. di mandarini nazionali non trattati
  • 200 gr. di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • 1 bicchierino di liquore al maraschino
    L’ALTERNATIVA potete utilizzare mezzo bicchierino di liquore e fare metà sorbetto senza, così da farlo assaggiare anche ai bambini ;-)
  • 1 albume
  • contenitori per mettere nel congelatore il sorbetto
    LA DRITTA le vaschette di carta che trovate al super vanno benissimo, evitate l’alluminio ;-)
    IL SUGGERIMENTO prendetele di piccoli dimensioni, così è più pratico poi prelevare il sorbetto per servirlo in porzioni ;-)

Il giorno prima:

  1. Ponete in un pentolino acqua e zucchero e accendete la fiamma al livello medio-basso, avendo cura di mescolare frequentemente.
  2. Lavate e asciugate accuratamente i mandarini. Grattuggiate la scorza di 4 o 5 e mettetela da parte.
  3. Spremete i mandarini con lo spremiagrumi, avendo cura di prelevare tutto il succo e di eliminare i semini.
  4. Dopo una decina di minuti, lo sciroppo di acqua e zucchero è pronto e potete metterlo da parte a raffreddare, e mentre si raffredda dedicarvi ad altro.
  5. Quando lo sciroppo è freddo, unite il succo di mandarini, e mettete nel congelatore almeno 4 ore.
  6. Tirate fuori dal congelatore, trasferite in una ciotola e rompete il ghiaccio con un mestolo di legno. Montate a neve l’abume e incorporatelo con una spatola, unendo il bicchierino di liquore.
  7. Mettete il sorbetto nel congelatore nei contenitori prescelti, richiudendo con cura.

La sera dopo, a fine pasto:

  1. Prelevate il sorbetto che volete consumare, versatelo in dei bicchieri come in foto, oppure in ciotoline di vetro per i bambini.
    IL RISULTATO è squisito, si sente tutto il buono della frutta fresca, aiuta naturalmente la digestione, e accompagna piacevolmente le chiacchiere di fine pasto ;-)
3 Commenti
  • francesca tabarini

    Rispondi

    …non vedo l’ora di sentire com’è andata!!!
    un bacetto natalizio ;-)

  • monica carcano

    Rispondi

    Sei veramente un vulcano!!! A Natale sperimentero’ di certo!Complimenti!

Lascia un commento